Approvato il Regolamento benessere animali

2 Aprile 2019
Tipo articolo: 

Il Consiglio comunale ha​ discusso e approvato all'unanimità il Regolamento per il benessere degli animali.
Con questo regolamento il Comune opera affinché sia promosso nel sistema educativo dell'intera popolazione il rispetto degli animali e il principio della corretta convivenza con essi; individua nella tutela degli animali uno strumento finalizzato al rispetto e alla tolleranza verso tutti gli esseri viventi e, in particolare, verso le specie più deboli.

I 10 PUNTI PIU’ RILEVANTI DEL REGOLAMENTO

1. Il numero massimo di cani che è possibile detenere all’interno degli spazi abitativi privi di aree pertinenziali esterne ad uso esclusivo è di 5 (cinque), per tutti gli altri casi il numero massimo è 10. Qualora si superi tale limite il proprietario è tenuto a comunicarlo per scritto al Sindaco.

2. E’ vietato l’utilizzo di petardi, botti, fuochi d’artificio e articoli pirotecnici in genere.

3. E’ vietato l’utilizzo di TUTTI gli animali, sia essi domestici, di affezione, selvatici ed esotici, per gli spettacoli circensi o di intrattenimento pubblico o privato esclusivamente a scopo di lucro.

4. E’ vietato offrire animali in premio, vincita oppure omaggio.

5. E’ vietato l’uso di collari costrittivi e detenere cani legati o a catena o applicare loro qualunque altro strumento di contenzione similare (tranne per ragioni sanitarie o temporanee si sicurezza).

6. E’ consentito l’accesso degli animali all’interno degli edifici comunali. I titolari dei luoghi accessibili al pubblico hanno la facoltà di non consentire l’ingresso agli animali. Senza questa esplicitazione, si considera accessibile agli animali.

7. Vengono definite le modalità di accesso ai mezzi di trasporti pubblici operanti nel Comune di Crema che è stato in coerenza con quanto indicato al punto 9 “Animali a bordo” delle condizioni di viaggio delle Autoguidovie/Miobus. 

8. Si è scelto di non far accedere gli animali (non solo i cani) nelle strutture sportive comunali all’aperto e/o al chiuso (Stadio, Centri sportivi, palestre, ecc…) considerando che,  per tipologia di eventi e per la quantità di persone presenti, in questi luoghi si posso produrre rumori molesti agli animali o comportamenti lesivi nei confronti degli animali, in contrasto con quanto disposto nell’Art. 9 del Regolamento “Maltrattamento e mancato benessere di animali”.

9. Obbligo di raccolta degli escrementi sul suolo pubblico o privato, in modo da mantenere e preservare lo stato di igiene e decoro del luogo. La pena pecuniaria minima prevista è di 250 euro per non rispetta questo obbligo.

10. E’ severamente proibito spargere o depositare in qualsiasi modo, e sotto qualsiasi forma, su tutto il territorio comunale, alimenti o altri prodotti contaminati da sostanze velenose in luoghi ai quali possano accedere animali, escludendo le operazioni di derattizzazione e disinfestazione, che devono essere eseguite con modalità tali da non interessare e nuocere in alcun modo ad altre specie animali promuovendo metodi che risultino il più possibile istantanei ed indolori.