-A A +A
Martedí
17 Ottobre 2017

Tassa Servizi Indivisibili - TASI 2017

TASI 2017

Pagamento Tassa Servizi (TASI)

La TASI (Tassa Servizi Indivisibili) è una delle 3 componenti dell'Imposta Unica Comunale (IUC), introdotta con il comma 639 dell'art. 1 della legge 27 dicembre 2013, n. 147.
La TASI serve a finanziare i servizi indivisibili, cioè quelli rivolti alla collettività e che riguardano l'illuminazione pubblica, la manutenzione di strade e verde pubblico e vari servizi per la sicurezza.

Chi deve pagare
Dal 2016 non è più dovuta la TASI sull'abitazione principale per i proprietari, ad eccezione delle abitazioni classificate nelle categorie catastali A1, A8 e A9. Analogamente, non è dovuta la quota TASI dagli occupanti / inquilini, nel caso in cui l'abitazione sia adibita ad abitazione principale. Rimane, in tal caso, la quota TASI dovuta dai proprietari.
Il tributo deve essere versato in autoliquidazione da parte del contribuente mediante modello F24 o apposito bollettino postale, presso gli sportelli bancari e uffici postali.

Come si calcola
La TASI ha la stessa base imponibile dell'IMU: partendo dalla rendita catastale occore rivalutarla del 5% e moltiplicare il risultato per il coefficiente che varia in base al tipo di immobile. Sul valore catastale ottenuto dovrà essere applicata l'aliquota comunale e l'eventuale detrazione.

Scadenze
Le scadenze sono fissate al 16 giugno e al 16 dicembre, rispettivamente per acconto del 50% e saldo a conguaglio.

Il Comune ha già deliberato le aliquote da utilizzare per il 2017, pertanto per pagare l'acconto di giugno si possono utilizzare le nuove aliquote.

 

 Delibera di C.C. n. 11 del 26.01.2017

 

Aliquote TASI anno 2017 definitive

 

Allegato C) della Delibera di C.C. n. 11 del 26.01.2017

 

 

 

----------------------------

TASI 2016

----------------------------

TASI 2015

----------------------------

TASI 2014

----------------------------

 

Data: 
Gio, 18/09/2014
Pubblicato da: 
ufficiotributi